Diario di una quarantenne

Ancora

mi sento in gabbia

Mi sento in gabbia

Mi sento in gabbia, sono due giorni che non dormo , ho un mal di testa assurdo , esco ed entro da casa distrattamente ,

in modo svogliato ti guardo , ti saluto a stento poi riesco lavoro ma non sento nulla o quasi.

Distratta tra gli occhi lucidi , le labbra serrate , cammino e mi muovo in questi giorni di completo e totale confusione.

Non riesco a pensare non riesco ad essere lucida , una notte mentre sono al balcone a fumare

mi volto verso di te , cerco di prender piu’ aria possibile e parto con un secco

” è accaduto di nuovo sono stata pugnalata , ma non parlo d’amore Amir questa volta la cosa è piu’ complicata!”

Mi guardi negli occhi cercando di capire cosa sia accaduto , io che fisso il vuoto per un attimo non riesco a dire una , parola

non riesco neanche a mettere in fila due sillabe , travolta da questa strana sensazione di essere controllata , osservata , scrutata senza motivo apparente semplicemente per un

” perche’ ci tengo a te ecco perche’ l’ho fatto!”

Aspiro dalla sigaretta cerco ma ormai la gabbia mi ha quasi stretta sento le spalle stringersi e non avere piu’ via d’uscita , piango semplicemente blaterando ,

non credo di meritarmi tutto questo?

O forse si non ho amato chi avrei dovuto , ho amato le persone sbagliate ,

ho dato tutto e poco ed ora pago le conseguenze di qualcuno che ha deciso di scavare nella mia vita ,

di voler sapere tutto ma proprio tutto anche nei minimi particolari dei miei spostamenti , delle mie telefonate , delle persone che frequento e con cui mi vedo .

Sbalordito mi guardi , non sai cosa dire mi abbracci cosi forte che mi sento quasi schiacciare dalla tua presenza ,

ma sai che questo non basta , non bastera’ per non farmi crollare ancora una volta , in una delusione cosi profonda da non aver fine come un burrone.

In un dolore cosi immane da sentirmi sempre osservata , cercata ,

controllata   da un uomo sbagliato.

La gabbia è ormai chiusa ed io ci sono dentro non trovo via d’uscita almeno non questa volta , non la vedo dopo questi giorni non riesco ad essere lucida

non so come muovermi in queste 4 mura che mi tolgono l’aria , mi tolgono il respiro non mi fanno

vedere la luce.

Ti sento stringermi ancora piu’ forte fino a sentire il battito del tuo cuore che corre piu’ velocemente , un misto tra paura e rabbia , un misto tra

ti proteggo io ce la faremo anche questa volta anche se non so ancora come .

ll silenzio

Partner Posts

Please follow and like us:

Comments

comments

https://www.manzara.it/abiti/abiti-mini/abito-a-quadretti-vickey-multicolore

Lascia un commento