Diario di una quarantenne in quarantena quasi finita

Ci siamo!

la zavorra

( giorno 300 dal tuo ritorno)

La zavorra

La zavorra , cosa è la zavorra?

é quel peso che per tempo ci siamo trascinati , lo senti anche tu Amir?

Questa quarantena sembra ormai quasi giunta al termine , per mesi ci siamo fatti compagnia , ci siamo scontrati , abbiamo cercato di parlare e la nostra conclusione è

una , dobbiamo tagliare teste!

Tu mi guardi perplesso , ma si questo termine forse è un po’ forte allora ridimensioniamolo.

Dobbiamo eliminare la zavorra , dobbiamo farlo per entrambi.

Eliminare persone , bloccarle magari , scrollarci di dosso questo senso di vuoto che ci attanaglia.

Nessuno si è mai chiesto come stessi veramente , sul serio , tutti a parlare , tutti a dare la loro versione dei fatti , le loro

chiarezze , i loro finti ” ciao come stai?”.

Mentre io colavo a picco e tu mi seguivi , ed ora è arrivato il momento di liberarci.

Dobbiamo farlo

Basta spiegazioni , mezzi discorsi , parole lasciate a meta’ , chat visualizzate e non risposte,

ho sempre sperato che qualcuno si accorgesse di me , che finisse per non ferirmi ma non è stato cosi, la pandemia non migliora peggiora .

Ha peggiorato me che sono gia’ un disastro , e anche te che sei cosi perfetto, ecco la verita’!

Basta fingere , tenersi strette persone che non ci vogliono che pensano ad altro , che non si accorgono di noi.

Dovremo essere speciali per qualcuno non credi? ma forse è meglio essere speciali sono per noi due ,

che in questi mesi ci siamo guardati dentro , abbiamo fatto un viaggio a ritroso in questo ultimo anno , abbiamo ricordato cose brutte , che forse volevo dimenticare

ma anche cose belle .

Non ci saranno piu’ incontri con persone che usano la nostra anima per lenire un dolore sconosciuto , non ci saranno finti amici o finte amicizie , quelle di convenienza.

Sai io non amo le mezze misure , a differenza magari tua che le accetti ( siamo diversi per questo siamo un unica cosa).

ma io non posso rinnegare me stessa , fingere qualcosa che non sono ecco perche’ ho bisogno ora piu’ che mai di liberarmi dalla zavorra.

Tu mi guardi , abbozzi un mezzo sorriso , forse aspettavi che lo facessi , forse ti aspettavi che lo facessi tempo fa , ma hai rispettato i miei tempi e di questo te ne sono grata .

Senza fretta , senza volermi influenzare hai solo aspettato che ci arrivassi da sola .

Era l’unica cosa che potevi fare ,

allora tagliamo queste teste?

Ogni volta che lo penso e lo dico tu mi guardi stranito , come se avessi paura che possa tornare l’insensibile di prima , quella senza sentimenti ,

il non sentire nulla che mi proteggeva.

Forse è cosi preservo noi ed è l’unica cosa possibile i questo momento ,

per sentirci piu’ leggeri e ritornare ad essere cosi opposti eppure cosi simili.

i bigodini

 

Comments

comments

https://www.manzara.it/abiti/abiti-mini/abito-a-quadretti-vickey-multicolore

21 risposte a “Diario di una quarantenne in quarantena quasi finita”

  1. Cialis Un Par Jour buy cialis online without a prescription Real isotretinoin drugs shipped ups

  2. I am glad to be a visitant of this unadulterated web blog! , appreciate it for this rare info ! .

  3. I?¦ve been exploring for a bit for any high-quality articles or weblog posts in this sort of space . Exploring in Yahoo I eventually stumbled upon this web site. Studying this info So i am satisfied to express that I’ve a very just right uncanny feeling I came upon exactly what I needed. I so much indisputably will make sure to don?¦t forget this website and provides it a look regularly.

  4. I really like your writing style, excellent information, thank you for posting :D. “Nothing sets a person so much out of the devil’s reach as humility.” by Johathan Edwards.

  5. I love forgathering useful information , this post has got me even more info! .

  6. In this awesome design of things you’ll secure an A just for effort. Exactly where you actually confused me personally was first in the facts. As people say, details make or break the argument.. And that could not be more accurate in this article. Having said that, allow me tell you precisely what did deliver the results. Your article (parts of it) is actually very convincing and this is most likely why I am making an effort to comment. I do not make it a regular habit of doing that. 2nd, although I can notice the jumps in logic you come up with, I am not necessarily sure of how you seem to unite your details which in turn produce the actual final result. For now I will yield to your point but wish in the foreseeable future you actually connect the dots better.

  7. Merely a smiling visitor here to share the love (:, btw great design. “He profits most who serves best.” by Arthur F. Sheldon.

Lascia un commento