Diario di una quarantenne in fase 3 di quarantena

La spiegazione

chi è amir

( giorno 100 dal tuo ritorno)

Chi è Amir

Chi è Amir , arrivati a questo punto , dopo mille post e parole sparse,

mi sembra giusto e doveroso parlarvi di lui ,

avete ascoltato e letto tutti i miei discorsi fatti con lui , i miei litigi ed arrivati a questo punto ,

inoltrandoci in questo mio buoi anno penso che sia arrivato il momento di parlarne.

Amir è la mia parte migliore , si la parte opposta di me , quella calma , pacata , quasi perfetta , insomma l’opposto di me.

Viviamo insieme da sempre , in un eterno conflitto , ed io spesso vorrei essere come lui , cosi razionale , con le parole giuste al momento giusto ,

con le carezze cosi delicate e mai pesanti che non travolgono ma dondolano in un piacevole oblio.

Siamo diametralmente opposti in tutto !

Io amo il sushi , lui la pizza,

spesso amo mangiare con le mani toccare ed assaporare con tutti i sensi cio’ che mangio , mentre lui usa solo coltello e forchetta , sempre educato , composto , mai uno schizzo

mai uno sbaglio a tavola.

Bevo birra e vodka , lui vino rigorosamente rosso e d’annata , altrimenti non c’è piacere nel gustarlo.

Fumo sigarette da sempre , sia quando sono nervosa sia quando voglio rilassarmi , lui no odia il fumo , lo infastidisce.

Io sempre impacciata , maldestra , arrivo nel momento sbagliato nella vita di tutti , magari usando le parole giuste ma sempre nel momento sbagliato.

Faccio battute sceme , parlo a raffica , sempre goffa mai elegante ne femminile , insomma un vero disastro.

Lui invece è cosi elegante , anche quando parla arriva li al momento giusto , nel posto giusto , delicatamente ,

in punta di piedi lui sa sempre cosa fare e cosa dire per non ferire nessuno e risultare un vero amico cosi , pieno di consigli che io non so mai da dove li tira fuori.

Anche quando siamo a casa , lo vedo camminare con i suoi pantaloni neri morbidi , la t- shirt bianca i capelli ribelli ma mai scomposti , leggiadro sempre cosi preciso ,

l’opposto di una in t.shirt lunga , spettinata senza trucco fa rumore ad ogni passo , respira troppo forte e spesso si ride troppo forte.

Urla quando si arrabbia , le discussioni diventano , quasi un incontro di box , tra parole dettate dalla rabbia e scatti d’ira , ma lui non si scompone mai piu’ di tanto , mi calme

mi fissa con il suo sguardo penetrante e poi mi fa ragionare.

Abbiamo vissuto per molto tempo in contrasto , tra amore ed odio , fin quando una sera io non l’ho buttato fuori di casa , dopo l’ennesima lite ,

ho deciso che per me sarebbe come morto , ma non poteva esserlo .

Non poteva perche’ se pur lenti sentivo comunque i suoi battiti sul mio cuore affaticato , e comunque , la stronzetta si era pentita e pensava che non si sarebbe mai piu’ ripresentato.

Fin quando io non gli avrei chiesto scusa anche se sapeva bene che non lo avrei mai fatto.

Cosi è stato è riapparso un giorno dal nulla , facendomi anche prendere un colpo diciamolo ,

trovandolo li seduto ai piedi del mio letto che mi guardava estasiato e divertito.

Si perche’ io la notte mi agito dormo male , troppi scheletri che mi fanno compagnia e

lui di questo ne ride sempre anche perche’ uno di quei scheletri sapeva benissimo essere lui.

quello strano ricordo

 

Partner Posts

Please follow and like us:

Comments

comments

https://www.manzara.it/abiti/abiti-mini/abito-a-quadretti-vickey-multicolore

Lascia un commento