Diario di una quarantenne in quarantena

La quarantena forzata

diario di una quarantenne in quarantena

Diario di una quarantenne in quarantena

Diario di una quarantenne in quarantena , lo so non ho ancora 40 anni , ne ho 38 ma sapete questa reclusione forzata , mi ha fatto pensare molto .

Naa non è vero!

Io penso sempre troppo , ma ovviamente da buona logorroica, disordinata quale sono , i mille pensieri che ho in testa se non li scrivo finisco per dimenticarli.

Quindi oggi nuova rubrica e qui si parliamo di tutto , da quello che mi succede , perche’ si nonostante io sia chiusa in casa me ne succedono di ogni,

da quello che faccio ogni giorno e perche’ no anche di come mi vesto per stare in casa.

Ma per iniziare voglio dirvi una cosa perche’ ci tengo molto e non poco…

io finita sta storia non abbraccero’ nessuno , e si sembra starno ma detto tra noi non lo facevo prima figuriamoci ora .

Io sono sempre stata una di quella che odia tutti e non fraintendete  non è un odio malsano del tipo ti devo far fuori!

Non è quello.

Cosa è il mio odio

Un misto tra non vi sopporto , mi state sulle scatole , fingo di stare bene a e si per finire non mi fido affatto!

Ecco la sintesi del mio vi odio tutti , ma tutti tutti e poi ma chi si fida!

Ho presente il momento esatto in cui a 13 anni ho smesso di fidarmi delle persone , non scendero’ ovviamente nei particolari , sarebbero troppo lunghi , ma sappiate io non mi fido , un po’ mi fa male ma vivo bene comunque.

Mi sono persa tra i miei vagheggiamenti a si dimenticavo io alla fine della fiera no non abbraccero’ nessuno ,

continuero’ con le mie cosa come sto facendo ora , si perche’ io comunque sto lavorando da casa

a scusate la devo dire in inglese ” smart working ” altrimenti non posso apparire figa,

continuo a mangiare gommose come se non ci fosse un domani , faccio yoga ,

rompo le scatole a tutti semplicemente non sto uscendo e direte voi cosa da poco!

Bha dopo un po’ ci si abitua a tutto , camaleontica come sono poi figuriamoci io mi abituo

alle assenze alle mancanze mi trasformo in base agli eventi della vita.

Ma la cosa che forse piu’ mi manca si sono i miei tanti adorati tacchi quelli mi mancano da morire.

Ma quello che proprio non cambia nella mia vita e per questo che ho deciso di scrivere questa pagina , sono le disavventure che se pur on line ,  in chat o per telefono mi accadono si quelle mi accadono sempre , forse quella costante che non cambia nella mia vita.

ma questi sono argomenti che voglio snocciolare piano piano altrimenti che gusto c’è a dirvi tutto e subito?

A e si ” io non abbraccero’ nessuno sappiatelo vi odiavo prima e vi odiero’ anche dopo!” 🙂

Riflessioni notturne

Partner Posts

Please follow and like us:

Comments

comments

https://www.manzara.it/abiti/abiti-mini/abito-a-quadretti-vickey-multicolore

Lascia un commento